I quattro mori fermati dalla Leonessa

Il Cagliari pareggia 2-2 sul campo del Brescia. Un punto che interrompe si la crisi ma, contro un avversario che si è dimostrato tecnicamente inferiore, i rossoblu dovevano ottenere i tre punti.

Nel primo tempo, dopo che Simeone da una parte e Torregrossa dall’altra, avevano sciupato il vantaggio, al 19’ il Cagliari passa: cross di Nandez, colpo di testa di Joao Pedro e pallone in porta. È stato un vantaggio durato poco poiché il Brescia ha riacciuffato il pareggio al 27’ con Torregrossa. Dopo solo 4 minuti del secondo tempo il Brescia fredda il Cagliari e si porta in vantaggio: sassata del mattatore Torregrossa dai trenta metri, pallone nell’angolo sotto l’incrocio dei pali, nulla da fare per Olsen. Nel momento di maggior difficoltà, a metà del secondo tempo, il Cagliari pareggia: sul retropassaggio mortifero di Romulo, Simeone viene steso da Cistana, l’arbitro decreta il penalty; dal dischetto Joao Meravigliao è infallibile. Nell’ultimo quarto di gara occasioni limpide da entrambe le parti ma il risultato non cambia. Il Cagliari lascia Brescia con un gioco ritrovato seppur a sprazzi, buon auspicio per la trasferta del Meazza.

Statistiche Brescia-Cagliari 2-2
 
  Brescia Cagliari
Tiri totali 9 18
Tiri in porta 6 10
Possesso palla 50% 50%
Angoli 2 7
Ammoniti 3 4
legni 1 0
Migliori/voto Torregrossa 8; Tonali 6.5 Joao Pedro 8; Nainggolan 7

Peggiori/voto  Balotelli 4 Farago 5; Klavan 5; Pisacane 5
Condividi su facebook

Post Author: Stefano Spiga

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

84 − 80 =