Flash artistico a Genuri. Lirica e fiaba nuragica sotto le stelle

Di Pippi73, Isa, Girasole. Il comune di Genuri è un piccolo paesino che conta 337 abitanti, situato a 243 mt, s.l.m e giace sul versante sud occidentale ai piedi dell’altopiano della giara .

In occasione della festività di Santa Maria, patrona del medesimo paese, l’amministrazione comunale ha organizzato, in collaborazione con la proloco ed il parroco, un concerto lirico eseguito da Alessandro Abis (basso), Claudia Urru (soprano), Mauro Secci (tenore), accompagnati dal pianista Andrea Cossu.

I tre lirici appartenenti alla nuova generazione di talenti nostrani, riconosciuti e premiati a livello nazionale, strappano consensi ed applausi regalando al pubblico una grande esibizione.

 

 

Il concerto nasce con lo scopo di valorizzare il nuraghe di San Marco, una casa fortezza preistorica già oggetto di tre campagne di scavi che ne hanno evidenziato una struttura polilobata. Le ultime indagini risalgono al 2013.

Il sindaco Danilo Piras e l’assessora alla cultura Ilaria Lisci premono affinché possa riprendere il dialogo con la soprintendenza ai beni culturali. L’obiettivo è quello di ottenere un finanziamento regionale, proseguire le indagini attraverso una nuova campagna di scavi e rendere fruibile questo patrimonio archeologico di rara bellezza.

L’ambientazione notturna creata ad hoc ha disegnato suggestioni di luci ed ombre, che si specchiavano sulle pareti della chiesa e del nuraghe, regalando un atmosfera densa di pathos fra gli astanti e lo spettacolo naturale del nuraghe.

Bilancio più che positivo in termini di partecipazione e gradimento, un seme in questo preludio autunnale che coraggiosamente il comune ha voluto mettere a dimora, con la speranza di dare nuovo impulso al territorio.

Condividi su facebook

Post Author: Stefano Spiga

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

− 2 = 5